Mobility and Agile Work Plans - MUV

Piano di Mobilità Aziendale e di Lavoro Agile

MUV per la programmazione degli spostamenti della tua comunità.

Scopri di più

MUV PER I PIANI

FORMAZIONE, CONSULENZA, SOFTWARE

MUV mappa la domanda di mobilità, incentiva la mobilità sostenibile e sfrutta i dati raccolti per certificare la riduzione di CO2 e co-produrre piani di mobilità. Lo fa tramite un'app, MUV Game, che attraverso dinamiche di gioco e interazione fra utenti raccoglie dati utili per sviluppare il servizio. Questo processo in condizioni “normali” richiede tra i due e i tre mesi per lo sviluppo del piano.

Vista l’emergenza sanitaria e la necessità di sviluppare con urgenza i Piani, MUV oggi offre un servizio dedicato per la produzione, in meno di 4 settimane, di PSCL, PSCS e POLA.

Sfruttando tutta la nostra esperienza (e i nostri algoritmi) proponiamo un percorso di consulenza per Mobility Manager Aziendali e Scolastici attraverso 3 attività principali:

  1. mappare la domanda
  2. analizzare i risultati
  3. sintetizzare tutto in un piano.

Contestualmente sono previsti alcuni incontri formativi e, consegnato il primo Piano, il monitoraggio per i successivi 12 mesi eventualmente anche attraverso l’app MUV Game.

piano di mobilità aziendale - MUV

Costruisci con MUV i tuoi Piani.

Contattaci per ricevere una consulenza dedicata e insieme misurare, analizzare, progettare e monitorare la mobilità e le attività della tua comunità.

LA NOSTRA RICERCA

CAMBIA LA DOMANDA E L’OFFERTA

piano di mobilità aziendale - MUV

MUV è frutto di 8 anni di attività di ricerca nell’ambito delle abitudini di mobilità urbana e del loro impatto sul sistema dei trasporti, sociale e ambientale.

Durante il lockdown, proprio nel momento in cui contemporaneamente le abitudini di tutti nel mondo subivano un terribile shock, abbiamo condotto una ricerca sulla propensione al cambiamento dei futuri comportamenti di mobilità legati al lavoro.

Intervistando alcune migliaia di dipendenti fra Roma, Milano, e Palermo abbiamo scoperto che a causa dell’emergenza COVID-19 in Italia:

  • Almeno il 50% degli intervistati è disponibile a modificare le sue abitudini di mobilità.
  • Almeno il 50% potrebbe continuare a lavorare da casa (anche in modo non esclusivo).
  • Solo il 20% è restio a prendere i mezzi pubblici.

Ma soprattutto che a prescindere dalla distanza dal lavoro, la propensione al cambiamento è verso mezzi di trasporto più sostenibili (piedi, bici, servizi sharing, navetta aziendale, carpooling) rispetto all’auto privata.

Mai come adesso è il momento di cercare di incentivare la domanda di mobilità sostenibile e influenzare l’offerta di trasporto urbano.

L’EMERGENZA COVID-19

MUOVERSI PER UN FUTURO PIÙ SOSTENIBILE E UN PRESENTE PIÙ SICURO

piano di mobilità aziendale - MUV

Sin da prima dell’epidemia da coronavirus, il piano di mobilità aziendale e la programmazione della mobilità di grandi comunità di cittadini (dipendenti di aziende ed enti pubblici, studenti di scuole e università) erano ritenute attività chiave per ridurre gli impatti del traffico veicolare sull’ambiente e la società e migliorare complessivamente la qualità della vita e la sostenibilità delle nostre città.

Ma è con l’attuale emergenza sanitaria che il tema delle conseguenze sanitarie e ambientali degli spostamenti “necessari” casa-lavoro e casa-scuola diventa cruciale.
Se da un lato, infatti, soprattutto sui mezzi pubblici il distanziamento fisico sia difficile da rispettare, dall’altro è ormai acclarata la correlazione tra inquinamento atmosferico e tasso di letalità dell’influenza COVID-19.

Oggi più che mai, quindi, mappare e pianificare la mobilità è un atto di fondamentale responsabilità non solo per la complessa lotta al cambiamento climatico e il futuro prossimo della nostra società, ma anche per il presente quotidiano delle nostre comunità.

MOBILITY MANAGEMENT

GLI OBBLIGHI DI LEGGE

piano di mobilità aziendale - MUV

Diversi sono stati i tentativi, dal decreto “Ronchi” del 1998 alla legge legge 221 del 2015, per stimolare un corretta gestione dei flussi da casa a lavoro o studio e programmare le attività lavorative e di studio da remoto.

Ma è con il decreto “rilancio” convertito in legge a luglio 2020, all'Art. 229. “Misure per incentivare la mobilità sostenibile” e 263 “Disposizioni in materia di flessibilità del lavoro pubblico e di lavoro agile” che si delineano gli obblighi di aziende ed enti pubblici.

In sintesi Aziende, Enti e Istituti scolastici dovranno:

  • Individuare un Mobility Manager
  • Redigere il Piano Spostamenti Casa-Lavoro (PSCL) o Casa-Scuola (PSCS)
  • Comunicarlo al Mobility Manager d’area entro il 31 dicembre del 2020.
  • Aggiornarlo ogni anno entro il 31 dicembre.

E solo gli Enti Pubblici:

  • Redigere il Piano di Organizzazione del Lavoro Agile (POLA).
  • Aggiornarlo ogni anno entro il 31 gennaio.

I 3 STEP

FA TUTTO MUV

piano di mobilità aziendale - MUV
1

Mappare

Mappare la domanda di trasporto (come, perché e quando la gente vuol muoversi) e la possibilità/disponibilità allo smart working attraverso un sondaggio online facile e veloce.

piano di mobilità aziendale - MUV
2

Analizzare

Analizzare i risultati attraverso i nostri software e suggerire nuove soluzioni e servizi per consentire a colleghi o studenti di muoversi e lavorare/studiare in modo sicuro e sostenibile.

piano di mobilità aziendale - MUV
3

Sintetizzare

Sintetizzare tutto in un report che sarà sottoposto all’approvazione dei vertici dell’ente o azienda e successivamente comunicato a chi di competenza.

Scarica il Report

SCOPRI DI PIù

COSTRUISCI I TUOI PIANI CON MUV

piano di mobilità aziendale - MUV

Compila il modulo per ricevere maggiori informazioni.

F.A.Q

Frequently Asked Questions