Le interviste di MUV. Il caso di successo del Green Office Unito. - MUV

Le interviste di MUV. Il caso di successo del Green Office Unito.

7 Dicembre 2021


In questo articolo abbiamo intervistato il team del Green Office dell’Università degli Studi di Torino (UniToGO), l’ateneo vincitore della prima edizione del Torneo di mobilità sostenibile tra Università europee. 

Se siete curiosi di sapere come sono riusciti a coinvolgere una community di 1.098 MUVers, Micol Maggiolini e Antonio Vita, Coordinamento Comunicazione ed Engagement di UniToGO, (nonchè due super MUVers!) ci hanno svelato la loro media strategy. Buona lettura!

Il Green Office di Unito, l’impegno dal 2016 per una mobilità consapevole

L’incentivazione alla mobilità sostenibile per la comunità universitaria è, per l’Ateneo, motivo di impegno e attenzione dal 2016, anno di nascita del Green Office. La mobilità è infatti uno dei sei gruppi di lavoro tematici insieme a energia, acquisti pubblici ecologici, rifiuti, cibo e cambiamenti climatici, oltre al coordinamento comunicazione ed engagement. Ma non è la sola ragione che ha convinto Unito ad aderire al Torneo tra le Università in Europa. “Le nostre parole sono conoscere, coinvolgere e cambiare” spiega Micol. “Abbiamo trovato coerenza con il torneo di MUV e UMOB: conoscere i dati di movimento e sulle abitudini di mobilità, coinvolgere costantemente 85.000 persone appartenenti alla comunità universitaria di Unito e trasformare il comportamento in una nuova abitudine tramite il concetto di gamification.”

“La cosa che più mi ha colpita è che il cambio di abitudine è rimasto. Oggi, nonostante il torneo sia finito, ci sono ancora 50 utenti attivi che giocano senza premi in palio. Prova evidente che non è la sola premialità a motivare verso comportamenti sostenibili. È stato percepito il valore vero di MUV.”

Micol Maggiolini, Direzione Edilizia e Sostenibilità, UniToGO.

La strategia alla base del successo di UniToGO

Qual’è stata la formula vincente? Come avete attratto 1.098 MUVers e, soprattutto, come siete riusciti a intrattenerli e tenerli attivi per ben otto settimane?

Micol e Antonio ci raccontano che il successo sta nell’aver scelto un approccio combinato dei mezzi di comunicazione di UniToGO, sia online che offline, lavorando in sinergia con i canali di comunicazione di Ateneo

“Dal punto di vista digitale abbiamo chiesto una grande attenzione alla redazione web di Unito chiedendo che la notizia rimanesse in home page durante le otto settimane. Il sito web di Green Office è stato il nostro principale canale di comunicazione. Abbiamo utilizzato i nostri social media con periodici rilanci sulle pagine dell’Ateneo. Abbiamo utilizzato whatsapp e inviato una email a tutti gli studenti, ai docenti e al personale tecnico amministrativo di Unito, sfruttando anche le mailing list create precedentemente sul tema mobilità.” Una strategia efficace per attivare una audience maggiormente sensibile e consapevole sul tema della mobilità sostenibile. 

La comunicazione offline non è stata trascurata: affissione di poster, volantinaggio, screen a muro in ateneo e richieste ai docenti di promuovere l’iniziativa nelle lezioni. 

Come si struttura un buon piano di comunicazione di un Torneo di mobilità sostenibile?

Il piano di comunicazione è stato studiato e pianificato in anticipo ma la componente live è stata fondamentale. “La nostra strategia è stata modulare la comunicazione sulla singola partita settimanale” –  continua Antonio – “era importante attivare tutti i giocatori nei primi giorni della settimana mentre nella fase finale, da giovedì a domenica, cercavamo di coinvolgere i giocatori più attivi, creando contenuti ad hoc per loro. L’occhio al regolamento è stato costante.” 

Dal regolamento: “Alla somma dei punti dei migliori 5 giocatori che hanno raccolto più punti si somma il punteggio medio di tutti gli altri giocatori.”

I campioni hanno colto l’opportunità di creare contenuti live durante il maltempo perchè un bravo MUVer sa che con condizioni meteorologiche avverse si ottengono dei punti bonus.

Il Welcome Kit e la strategia social

All’attivazione di ogni comunità, MUV fornisce un Welcome Kit con tips, template e grafiche utili al coinvolgimento della propria squadra.

“Fondamentale il kit” – spiega Antonio – “ci ha permesso qualità, stile e coerenza su tutte le uscite. Abbiamo integrato le grafiche utilizzando delle immagini in stock, come elementi iconici delle città. Per esempio, durante la settimana di sfida Unito vs Universitat de Barcelona abbiamo postato contenuti con la Mole Antonelliana contro la Sagrada Familia. L’obiettivo era dare l’idea di una vera e propria sfida cittadina.”

Altro pillar editoriale è stato giocare sul mistero, raccontare le performance dei 5 best player di Unito mostrando i loro punteggi, creando una sorta di competizione tra di loro. La sfida nella sfida.

Il target universitario ha reso Instagram il social media più performante e le stories il miglior posizionamento. “L’utilizzo è stato quotidiano, live e provando a enfatizzare i match anche con sticker e gif. Nelle settimane di torneo il Green Office ha raggiunto una reach di 40.156.” Conclude Antonio.

Ringraziamo Micol Maggiolini e Antonio Vita del team Green Office di Unito per averci rivelato le loro best practice. Un caso di successo che speriamo possa essere di esempio per tutte le comunità che decidono di provare a cambiare il mondo giocando con MUV!

Per maggiori informazioni sul Green Office dell’Università degli Studi di Torino, visitate il sito web e la pagina dedicata alla mobilità sostenibile.

Sul nostro Blog abbiamo raccontato le gesta dei nostri atleti:

Gioca con la tua comunità!